HOMEpage

Da Sapere su Buonvicino (CS)

Buonvicino (CS) Monaci Basiliani resero “bonivicini” gli abitanti Casali Salvato e Tripidone con Trigiano. S.Ciriaco, dall’alto dello zaccanello, veglia su paese rupestre. Dedalo di vicoli e scalinate. Dal Belvedere e dalla Torretta il mare, i pascoli, le pareti rocciose. Ingresso al Parco del Pollino. Le 1000 ricette di Ippolito Cavalcanti (maestro di galateo e cucina). Dura 4 giorni la Festa del Patrono S.Ciriaco. Processione degli “stoppelli”. La Roccaforte del Sasso dei Greci. Calce e carbone a Serapodolo. Grotta dell’Acqua e canne, del diavolo, del leone. Il Parco del Pollino: vallate, canaloni, torrenti. Storia di zucchero, bachi da seta, cedro. La Rapsodia di Autunno. Fusilli, peperoncino, vino “rosso Enotria” ...Visitare il paese

 

Da Sapere su Faicchio (BN)

Faicchio (BN) Nomadi e cacciatori (neolitico) nella Valle del Titerno. Sanniti Pentri. Romani di Faifola. Il Ponte dell’Occhio. Annibale contro Q.F.Massimo. L'acquedotto romano ancora in esercizio. Le 4 Torri del Castello Ducale. Palazzi patrizi. Chiesa s.M.Assunta e di s.G.Battista. Sulla costa di Monte Monaco il Monastero benedettino di s.Pasquale. L.Palmieri inventore del sismografo elettromagnetico. Mura megalitiche dell’Arce di monte Acero. La "Fontana Osca". Grotta di s.Michele, grotta delle Fate e dei Banditi. Il Parco del Matese e la Valle Telesina per birdwatching, trekking, biker, speleologi, canyonisti. La Festa Medievale: ceramica, pannilana, erbe monte Erbano. Pallott’, scarrafun, zuffritt’, taralli ...Visitare il paese

 

Da sapere su Morra de Sanctis (AV)

Morra de Sanctis (AV) Nella verde Irpinia, vicino alle sorgenti di Calore, Ofanto e Sele. Terra natale di Francesco De Sanctis. Costa in pendio avvallata tra Isca e s.Angelo. Dai Sanniti 18 tombe pił antiche d’Irpinia. Le grotte in cima al paese, un paesaggio "da presepe”. Castello dei Principi Biondi, Palazzi del Budeo. Sontuosa Chiesa Madre e di s.Lucia. L'obelisco guglia del patrono s.Rocco e Madonna del Carmine. Madonna di Monte Castello con “statua della Stella”. Bosco di Selvapiana e laghetti torrente Isca. IL mulino orizzontale famiglia Donatelli. Percorsi rupestri e sorgenti di “Via delle Acque”. Ofanto tra Abbazia del Goleto e Lago di Conza. Sagra del baccalą, della trippa e migliazza ...Visitare il paese

 

Da sapere su Spilinga (VV)

Spilinga (VV) La Calabria di Capo Vaticano e Monte Poro. Paesaggio marino, agreste e di montagna. Splendido gradone. Grotte neolitiche (Favo e Fate) e di eremiti basiliani (Santu Liu). Grotta Madonna delle Fonti: un'oasi di verde e di acque miracolose. Chiesa Matrice s.Giovanni Battista. Madonna del Carmelo in cima al Monte Poro. Maestosa Madonna della Misericordia e Madonna delle Grazie. Bizantini, arabi e normanni nella lingua e tradizioni. Archi in pietra dello acquedotto. Necropoli di Torre Galli. Tempio di Nettuno con vista sullo Stromboli. Fiumara di Valle Ruffa tra le felci “woodwardia”. Bresti e giuncata. "Camejuzzu i focu". Sagra della ‘nduja. Fileja, frittuli e cipolle rosse ...Visitare il paese

 

Da sapere su Spinoso (PZ)

Spinoso (PZ) Su pendici Monte Raparo per sfuggire ai serpenti della Tempagnata. Esuli di Grumentum e di Carro Nuovo. Baroni Sanseverino e marchesi Spinelli. Da Piazza Plebiscito la vista sul Lago del Pertusillo e sul Parco d'Alta Val d’Agri. Stretti vicoli d’impronta medievale incrociano balconi, fontane, angoli e scorci suggestivi. Portali e stemmi dei Palazzo Ranone, Caputo, Delfino, Roccanova, Romano. Chiesa Matrice, Chiesa s.Rocco e Madonna di Novi. Lago del Pertusillo e Ca’ Ficarella. Vallette attrezzate per picnic e pesca. Gigantesco faggio di Don Francesco. Le bianche mandrie di razza podolica. Ricami ed uncinetto. Fiera Maddalena, di s.Rocco e s.Andrea. Firricieddi, rappasciola, peperoni cruschi ...Visitare il paese

 

Da sapere su Teggiano (SA)

Teggiano (SA) Tra i monti del Cilento e l’Appennino Lucano, dalla conca del Vallo di Diano si erge la cittą-fortezza sospesa nell’aria. Principi Sanseverino contro Aragonesi e Re di Napoli. Scacchiera di coltivazioni, verde intenso del Vallo, bianco calcare di monti segnati dai tratturi. Piazza Castello Macchiaroli (Seggio e obelisco di s.Cono). Portali, edicole votive. Museo “San Pietro” (tempio Esculapio). Museo Erbe (con Viridanium). Museo della Civiltą contadina. Con la Principessa Costanza al suo fastoso "pranzo nuziale". Taverne imbandite, musici, giocolieri e mangiafuoco. Danza, scherma ed arti circensi. Il Vallo di Diano vide le orme di greci, visigoti, borboni e garibaldini. Al “Gustour”. Filati, parmitielli, cavatieddi, ceci, cinghiale ...Visitare il paese

 

Entra sulle altre rotte e scopri i paesi da visitare dal Nord al Sud Italia

More Reading:

  • guide

  • hardly

  • hat

  • hate

  • hill

  • hole

  • hurry

  • ideal

  • importance

  • impossible